CANINO

L’entrata in produzione è mediamente precoce. La drupa ha una forma ovoidale appuntita di piccole dimensioni(g 1 – 1,5). L’inoliazione è tardiva con una resa in olio intermedia. L’invaiatura è tardiva e scalare; il colore dei frutti va dal verde intenso al nero opaco. Elevata è la consistenza della polpa e la resistenza al distacco. Il periodo ottimale di raccolta è intorno alla fine di novembre – inizio dicembre. L’olio è di fruttato armonico, gradevole amaro, piccante e di colore verde.
È una varietà autosterile con produttività elevata e costante. La capacità di radicazione è media. Media è la sensibilità al freddo, mentre bassa alla rogna e alla mosca.È una varietà da olio, adatta per impianti a ridotta densità con forme di allevamento a vaso policonico e a vaso cespugliato.
Resistenza mosca delle olive: ottima
rogna: buona
occhio di pavone: buona
freddo: media
siccità: elevata
CARATTERI MORFOLOGICI
Questa cultivar locale (olivastro), rustica ed a portamento assurgente che, sebbene sporadicamente si trova in altre realtà olivicole dell’Italia centrale, nel comune di Canino ha trovato la maggior diffusione – sviluppa una mole cospicua, raggiungendo in condizioni favorevoli anche i l2-15 m di altezza per un diametro della chioma di 18-20 m; è poco attaccata dalla mosca delle olive, allo Pseudomonas ed alle avversità climatiche, comprese le basse temperature invernali. Non presenta particolari esigenze in fatto di suoli, anche se predilige terreni sciolti e permeabili. Le drupe di colore nero a completa maturazione, piccole e di forma ovoidale, esprimono un elevato rendimento in olio e presentano un’epoca di invaiatura molto tardiva. La produzione, soggetta all ‘alternanza, di norma è molto elevata, è’ autoincompatibile e. Produce olio con caratteri qualitativi di pregio per composizione chimica ed organolettica.